Questo sito è graficamente più gradevole se visto con un browser (Internet Explorer, Netscape, Opera ecc) che supporta gli standard web, anche se è accessibile con qualsiasi browser o dispositivo internet.

materiale di studio
logo Indire

Il Piano ISS

 

Il 2007-2008

foto

All’inizio dell’anno scolastico 2007-08 sono state svolte due azioni: un nuovo seminario di formazione iniziale per le regioni mancanti1 (Milano, 9-12 ottobre), al quale hanno partecipato 109 insegnanti distribuiti in 35 presìdi, e un incontro “di richiamo” per i tutor che avevano completato un anno di attività.
Il seminario, pur mantenendo l’impianto dei seminari iniziali, è stato oggetto di una rielaborazione da parte del CS, basata sull’analisi delle risposte a un questionario distribuito in febbraio, sull’esperienza elaborata nell’area Scienze della piattaforma PuntoEdu e sui resoconti di fine anno elaborati dai presìdi.
I tutor entrati nel Piano l’anno precedente, invece, hanno preso parte ai seminari successivi, tenuti sempre a Napoli (22-24 e 25-27 ottobre) e a Milano (5-7 e 8-10 novembre).
Con questi ultimi seminari, l’avvio del Piano è stato completato in tutte le regioni; il CS si è riunito alla fine di novembre per definire le modalità di lavoro e gli impegni da assumere per la continuazione dell’attività. In quella sede si è, inoltre, iniziata una riflessione sugli elementi caratterizzanti il Piano e sulle sue possibili linee di sviluppo.
Un primo risultato della riflessione è consistito nel mettere in evidenza i numerosi punti di contatto tra gli elementi caratterizzanti del Piano ISS e le “Indicazioni” per il curricolo (I ciclo e Biennio). Il Piano è stato presentato, in questa prospettiva, al Seminario “A scuola di Scienze. Imparare a vedere”, tenutosi a Napoli dal 31 marzo al 2 aprile 2008. Le considerazioni relative a questo aspetto vengono sviluppate nel paragrafo successivo.
Un secondo risultato è consistito nella redazione di materiale scritto (“Suggerimenti ai tutor per una riprogettazione efficace”) mirato alla presentazione di una sintesi degli elementi caratterizzanti dei quattro temi in una prospettiva di verticalità e di didattica laboratoriale, da utilizzare come quadro di riferimento per la programmazione didattica nei presìdi per l’A.S. 2008-2009. (Questi ‘Suggerimenti’ saranno, in parte, ripresi qui come elemento del percorso formativo). Per ciascun tema sono stati individuati elementi che permettono di rivisitare le fenomenologie alla luce di modelli, teorie e categorie unificanti (es. interazione tra sistemi, equilibrio, conservazione, retroazione, relazione forma-funzione, ecc.); sono state indicate esperienze note, risultato di ricerche svolte anche a livello internazionale e che condividono i punti di riferimento di ISS (bibliografia, sitografia); restano solo accennati gli elementi di trasversalità/multidisciplinarietà secondo i quali ciascun tema può essere ulteriormente sviluppato.
Nell’ultima parte dell’A.S. è stato svolto un lavoro di raccolta di alcuni Materiali dei presìdi che, opportunamente presentati, sono stati indicati alla riflessione dei tutor per favorire la discussione e il confronto – in base ai resoconti di alcune attività impostate nel 2007 – sul procedere del Piano, sulle scelte didattiche e sulle opzioni organizzative realizzate localmente. Su questi materiali si basano alcune proposte di approfondimento disciplinare che proponiamo ora come studio di caso ai docenti neoassunti.


Note

1 Liguria, Lazio, Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo e Molise.

 

 

 

 

 

Agenzia Scuola © 2009