Questo sito è graficamente più gradevole se visto con un browser (Internet Explorer, Netscape, Opera ecc) che supporta gli standard web, anche se è accessibile con qualsiasi browser o dispositivo internet.

materiale di studio
logo Indire

Il processo di dissoluzione e non solo…

 

Conclusioni

È indispensabile educare i giovani alla curiosità, accompagnarli nei momenti della scoperta, sostenerli nel momento in cui si pongono domande pertinenti e im-pertinenti. Come è necessario non abbandonarli nel momento della ricerca individuale di soluzioni a specifici problemi provando a liberarli dal timore dell’errore e/o dalla sensazione di inadeguatezza, anche raccontando loro in maniera onesta come negli ultimi 4 secoli si è assistito alla “progressiva dissoluzione del mito di una scienza incontrovertibile, capace di ottenere conoscenze vere e perenni sul mondo”.
Sarebbe, in definitiva opportuno abbandonare la cattiva abitudine che spesso diventa una vera e propria esigenza, di volere a tutti i costi di-mostrare che esiste una spiegazione definitiva, un modello univocamente determinato per tutti i fenomeni che osserviamo.

E per concludere una riflessione di Paul K. Feyerabend sul mondo e su coloro che operano per scoprirne i segreti:
“Questo mondo non è un’entità statica popolata da formiche pensanti che,brulicando sulle sue crepe gradualmente scoprono le sue caratteristiche senza influenzarlo in alcun modo. È un entità dinamica e multilaterale che influenza e riflette l’attività dei suoi esploratori. Una volta era un mondo pieno di dei; poi diventò un grigio mondo materiale e, si spera, cambierà ulteriormente per diventare un mondo più pacifico in cui la materia e la vita, il pensiero e i sentimenti, l’innovazione e la tradizione collaboreranno per il bene di tutti”.

 

Agenzia Scuola © 2009