Questo sito è graficamente più gradevole se visto con un browser (Internet Explorer, Netscape, Opera ecc) che supporta gli standard web, anche se è accessibile con qualsiasi browser o dispositivo internet.

materiale di studio
logo Indire

Il processo di dissoluzione e non solo…

 

Processo di tipo 2

Questo processo, invece, riguarda almeno due Sostanze e avviene quando esse entrando in contatto (mescolandosi) formano un sistema omogeneo1.
Nel corso di questa trasformazione le unità costitutive delle due Sostanze rimangono le stesse ma l'intorno di ciascuna particella può cambiare completamente. Ciascuna Sostanza, ad esempio nello stato solido, è caratterizzata da proprie unità costitutive il cui intorno è stabilito dalle regole con cui si è formato il solido2. Nel corso del processo di tipo 2 accade che un numero più o meno grande di particelle delle due Sostanze cambia il suo intorno che, quindi, sarà formato da particelle differenti da quelle che c'erano nella singola Sostanza prima del mescolamento. Per motivi che non è facile descrivere e che hanno a che fare con grandezze termodinamiche (entalpia, entropia, energia libera) nel corso di questo processo si rompono alcuni legami tra le unità costitutive delle singole Sostanze e si formano alcuni legami tra unità costitutive di Sostanze diverse3.

Note

1 Il concetto di soluzione è strettamente legato al concetto di omogeneità di un sistema fisico che va, quindi, costruito con attenzione prima di trattare il processo di dissoluzione.

2 Vedere anche la formazione di cristalli singoli o di sistemi microcristallini.
3 Nel caso semplice della dissoluzione di NaCl [le cui unità costitutive sono gli ioni Na+ e Cl- ] in Acqua [le cui unità costitutive sono molecole di H2O] accade che, dopo la dissoluzione, gli ioni avranno nel loro intorno anche molecole d'Acqua e le molecole d'Acqua avranno nel loro intorno anche ioni

 

Agenzia Scuola © 2009