Questo sito è graficamente più gradevole se visto con un browser (Internet Explorer, Netscape, Opera ecc) che supporta gli standard web, anche se è accessibile con qualsiasi browser o dispositivo internet.

materiale di studio
logo Indire

Il processo di dissoluzione e non solo…

 

Una scelta circoscritta: il processo di dissoluzione

Esistono evidenze sperimentali che alcune Sostanze solide messe in acqua spariscono alla vista formando un sistema omogeneo: alla fine della trasformazione il solido sembra essere svanito e si ottiene un sistema liquido con caratteristiche molto diverse da quelle dell’Acqua1. Si è formato un sistema omogeneo costituito da due Sostanze ossia una soluzione. La trasformazione che avviene prende il nome di dissoluzione (del solido nell’Acqua) e fa parte della categoria di trasformazioni che abbiamo indicato come processi di tipo 2.
Quello che accade a livello microscopico può essere descritto in maniera semplice raccontando che le unità costitutive della Sostanza solida, a causa della presenza di un’altra Sostanza, l’Acqua, si allontanano le une dalle altre rompendo quei legami che le tenevano unite nel solido. Contemporaneamente alcune particelle di Acqua si legano con tali unità costitutive formando un sistema liquido omogeneo che prende il nome di soluzione. È possibile mostrare che tali legami si rompono e si formano continuamente.
La trattazione di questo processo in un manuale scolastico potrebbe concludersi qui costringendo il giovane studente a credere in quello che gli è stato raccontato senza sollecitare in lui alcun atteggiamento critico.
In questa sede si intende utilizzare, invece, questo fenomeno a prima vista semplice per suggerire alcune chiavi di lettura diverse che si propongano di coinvolgere la studente come protagonista del suo apprendimento.
Si intende, in particolare, proporre alcuni spunti per sollecitare l’osservazione e la descrizione sia del processo di dissoluzione sia dei sistemi che si formano, da parte degli alunni dei tre ordini di scuola, dalla scuola primaria alla scuola secondaria di secondo grado mostrando che, a seconda del livello scolastico, possono essere sviluppate competenze diverse.


Note

1 Si utilizza la lettera maiuscola perché qui si intende indicare la Sostanza Acqua diversa da ciò che di solito chiamiamo acqua (del rubinetto, del mare, del fiume ecc.).

 

 

Agenzia Scuola © 2009