Contenuto principale

 1913

Gli studi di Bohr sulla costituzione dell’atomo risalgono al 1912.
A quell’epoca le conoscenze che si avevano sulla struttura atomica erano:

1. Erano stati scoperti gli elettroni che erano riconosciuti quali costituenti universali della materia (J.J. Thomson, 1897);

2. Thomson aveva proposto un modello di atomo (gli elettroni immersi in una *sfera* positiva, 1909) che aveva gravi problemi di stabilità radiativa;

3. Gli esperimenti di Geiger e Marsden avevano portato a ritenere che gran parte della massa atomica fosse concentrata in un minuscolo corpo centrale, il nucleo (Rutherford, 1911); il conseguente modello proposto aveva però problemi di stabilità meccanica oltre che radiativa;

4. Gli studi di C. G. Darwin sulla perdita di energia dei raggi alfa nell’attraversare la materia lasciavano pensare essa fosse dovuta agli elettroni degli atomi e che il nucleo non giocasse alcun ruolo (1911);

In quegli anni inoltre per una discussione sul comportamento dei sistemi atomici, non si poteva non tener conto della rivoluzione introdotta da Planck sul meccanismo d’interazione radiazione materia basata sul quanto d’azione (1900) e dei lavori di Einstein sul quanto di luce (1905) e sui calori specifici (1906) dove Einstein aveva applicato alla materia, invece che alla sola radiazione, l’idea di quanto dando inizio alla teoria quantistica dello stato solido.